Ti trovi in

Glossario

Glossario

Allegati

Insieme di documenti idonei a specificare le caratteristiche del bene oggetto della vendita.

Area personale

Accesso dedicato al cittadino che permette la visualizzazione di informazioni relative all'attività svolta dal soggetto registrato.

Avviso di vendita (o avviso d’asta)

L’avviso di vendita, o d’asta, è un documento pubblico redatto dal cancelliere, dal notaio o dal professionista delegato, contenente la notizia dell’ordine di vendita emesso dal giudice. L’avviso contiene:
• l’indicazione del bene posto in vendita;
• la data, l’ora e il luogo dell’asta;
• il prezzo base;
• la misura del rilancio minimo;
• il termine di presentazione delle off erte;
• le modalità di vendita;
• il sito internet sul quale è pubblicata la relazione di stima.

Creditore o gestore del credito

Nominativo del soggetto che si occupa di promuovere o gestire la vendita.

Curatore o liquidatore

Nominativo del soggetto a cui è affidato il compito di amministrare il patrimonio fallimentare e di compiere tutte le operazioni della procedura sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori. Può trattarsi di un avvocato, dottore commercialista, ragioniere, studi professionali associati o di coloro che abbiano svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in Società per Azioni.

Custode giudiziario

Il custode giudiziario è colui al quale il giudice delle esecuzioni affida l’incarico di conservare, amministrare e gestire il bene pignorato in sostituzione del debitore esecutato. L’amministrazione del bene pignorato comporta per il custode l’obbligo di curarne gli aspetti di natura patrimoniale, tra i quali l’incasso dei canoni di locazione. Al custode giudiziario spetta inoltre promuovere la risoluzione dell’eventuale contratto di locazione in corso. Chiunque sia interessato a partecipare a un’asta immobiliare può rivolgersi al custode giudiziario per esaminare il bene in vendita.

Dati relativi al richiedente e alla procedura

Sono indicati i dati relativi all’Ente o altro soggetto per il quale a procedura viene svolta nonché i dati del soggetto cui è affidato il compito di amministrare il patrimonio fallimentare e di compiere tutte le operazioni della procedura sotto la vigilanza del giudice delegato e del comitato dei creditori.

Dati relativi all’Asta

Sono indicati il Professionista delegata alla vendita, il Curatore, il Custode, la tipologia di procedura, nonché il metodo d’Asta che potrà essere telematica o tradizionale.

Esito

Identifica la conclusione della gara avvenuta tra gli offerenti (es. Asta Deserta, Asta Aggiudicata).

ID Avviso

Codice numerico identificativo del lotto attribuito dal sistema. La conoscenza di questo parametro permette di identificare in maniera univoca l’Avviso di interesse.

Indirizzo

Identifica l'ubicazione del bene.

Mista Immobiliare-Mobiliare

Classificazione relativa a lotti comprendenti beni vari di tipo immobiliare e mobiliare (es. Appartamento completo di beni mobili).

Multipla Immobiliare

Classificazione relativa a lotti composti da piu beni di tipo immobiliare. (es. Appartamento e terreno venduti in un lotto unico).

Multipla Mobiliare

Classificazione relativa a lotti composti da piu beni di tipo mobiliare. (es. Auto e moto venduti in un lotto unico).

Numero di procedura

Numero di riferimento assegnato alla procedura per la sua identificazione. Genericamente è seguito dall'anno di apertura e dal Tribunale di competenza. Insieme costituiscono il Ruolo della procedura.

Ordinanza di vendita

Il giudice delle esecuzioni con l’ordinanza di vendita stabilisce le condizioni e i termini della vendita all’asta, ovvero:
• se essa debba tenersi alla sua presenza ovvero essere delegata a un professionista;
• il prezzo base;
• i termini e le modalità del deposito della cauzione;
• la data ultima per la presentazione delle offerte;
• l’udienza per la gara tra gli offerenti;
• il termine entro il quale deve essere versato il pagamento del residuo prezzo (il prezzo di aggiudicazione detratta la cauzione già versata).

Perizia

Il prezzo base di vendita dell’immobile è stabilito da un perito nominato dal giudice allo scopo di stimare il valore del bene, con riferimento alle condizioni del mercato immobiliare locale. La perizia contiene i dati descrittivi dell’immobile, ossia: - l’identificazione catastale; - la planimetria; - le condizioni di fatto, lo stato di manutenzione, la descrizione dettagliata di eventuali problematiche inerenti il bene (ad esempio opere abusive), loro sanabilità e relativi costi; - vincoli, servitù, esistenza di debiti verso il condominio e loro entità. Nella perizia viene altresì specificato se l’immobile è libero oppure occupato dal proprietario esecutato o da terzi, e a quale titolo (ad esempio contratto di locazione, comodato). La perizia è disponibile per la consultazione presso la cancelleria del tribunale o presso lo studio del professionista incaricato. Inoltre, se l’asta immobiliare è pubblicizzata su siti internet dedicati, la perizia può essere consultata anche online, insieme all’avviso d’asta. La perizia costituisce parte integrante dell’ordinanza di vendita.

Prezzo dell'Avviso

Generalmente riferito al valore del prezzo base d'asta, ovvero a partire dal quale ha inizio la gara tra i partecipanti alla vendita. E' possibile effettuare una ricerca filtrando per il parametro "Prezzo massimo".

Professionista Delegato alla Vendita

Soggetto incaricato dello svolgimento delle operazioni di vendita con l'osservanza delle modalità stabilite dall'ordinanza o dal disciplinare.

Scheda di Dettaglio avviso

Scheda dettagliata con tutti i dati del lotto a disposizione, compresi gli allegati (es. planimetrie).

Tipologia

Macro categoria del bene di interesse (es. Albergo, Appartamento, Autorimessa, …o “Altro” che comprende altre tipologie come i beni mobili).

Tribunale

Tribunale di competenza per la cura della procedura.

Incanto

Nella vendita con incanto (dal tardo latino “in quantum” ossia “a quanto” riferito al valore dell’off erta) si realizza immediatamente una gara tra i diversi offerenti. La gara termina quando siano trascorsi tre minuti dall’ultima off erta, senza che ne segua un’altra maggiore (art. 571 c.p.c.), identificando così l’aggiudicatario provvisorio. Le off erte non sono efficaci se non superano il prezzo base d’asta o l’off erta precedente nella misura indicata nell’ordinanza di vendita. Ogni offerente non è più tenuto al mantenimento della sua off erta nel momento in cui essa viene superata da un’altra, anche se poi questa viene dichiarata nulla.

Torna su