Ti trovi inTi trovi in
  • Home
  •   Dettaglio Avviso

Dettaglio avviso: 1487820Fai un’offerta

Delegato alla vendita: Massimo Cinesi

Il bene oggetto di pignoramento è sito nel Comune di Canino, Viale Giuseppe Garibaldi, e consiste in un’unità immobiliare situata al piano primo della superficie complessiva di mq 74 di cui mq 6 a balconi.

  • Prezzo dell'avviso:25.000,00 €
  • Data di pubblicazione:10/05/2022 00:00
  • Data e Ora Vendita:27/07/2022 10:20
  • Stato:PUBBLICATO
  • Genere:IMMOBILI
  • Categoria:IMMOBILE RESIDENZIALE
Dati relativi al richiedente e alla procedura

Tipologia di procedura: GIUDIZIARIA

Tribunale: Tribunale di VITERBO

Registro: ESECUZIONI CIVILI IMMOBILIARI

Rito: ESECUZIONE IMMOBILIARE POST LEGGE 80

Numero Procedura: 3

Anno Procedura: 2016

Delegato alla vendita : Massimo Cinesi

CF: CNSMSM61A22D337Q
Email:
Telefono: 0761325877
Soggetto visita bene: Si
Procede operazioni vendita: Si


Dati relativi alla vendita
Vendita SENZA INCANTO

Modalità vendita: ASINCRONA TELEMATICA

Data e Ora svolgimento vendita: 27/07/2022 10:20

Data e Ora termine presentazione offerte: 26/07/2022 13:00

Offerta minima: € 18.750,00

Prezzo valore base: € 25.000,00

Rialzo minimo prezzo base: € 1.000,00

Esenzione contributo: No

Spesa prenotata debito: No

Allegati
Siti

gestore delle vendite: http://www.astetelematiche.it

Mappa
Viale Giuseppe Garibaldi (01011) - Canino (Viterbo) | Lazio | Italia

Descrizione: Il bene oggetto di pignoramento è sito nel Comune di Canino, Viale Giuseppe Garibaldi, e consiste in un’unità immobiliare situata al piano primo della superficie complessiva di mq 74 di cui mq 6 a balconi. Il lotto identificato al mappale 147 su cui insiste l’intero fabbricato è di forma rettangolare. L’accesso al fabbricato avviene mediante un pianerottolo esterno con una rampa di tre scale. Il lotto confina con Viale G. Garibaldi, con un’altra abitazione di proprietà xxx e con un’altra abitazione di proprietà xxx. Il lotto ricade in Zona B del vigente PRG del Comune di Canino. Tale Area è così definita: Zona B: nucleo urbano Queste aree destinate al completamento ed all ' integrazione dell'attuale tessuto urbano sono quasi completamente edificate. Sottozona B Comprende aree, edifici o complessi edilizi per i quali si consente il completamento, la demolizione e ricostruzione allo scopo di provocare il rinnovamento ed il riordino strutturale, funzionale ed igienico ed anche la riqualificazione architettonica. Nei lotti liberi o parzialmente edificati è ammessa l'edificabilità con la tipologia delle case in linea ed a schiera secondo i seguenti indici limiti: indice fondiario: 3 mc/mq altezza: non maggiore di ml l 0,50 distacchi minimi tra i confini: ml 5 distacchi minimi tra fabbricati: ml l O (nel caso di edifici non in aderenza) la distanza minima dei nuovi fabbricati dalla strada sarà tale da mantenere l'allineamento attuale così come risulta dai fabbricati esistenti. Soprattutto per quanto riguarda gli interventi di ristrutturazione e ricostruzione, ma anche per una omogeneizzazione dell'insieme in più di un caso in detta zona sarà necessario derogare dagli indici e distacchi sopra elencati con riferimento all'ultimo comma dell'art. 9 del D.M. 2/4/'68 va prevista perciò, ad eccezione dei casi in cui può intervenirsi con gli indici e distacchi di cui sopra, il ricorso quasi generalizzato al piano particolareggiato. Per quanto riguarda gli interventi necessariamente soggetti a detti piani si precisa che dovranno essere rispettati i seguenti indici, e limiti: a) l'altezza massima di ogni nuovo edificio o di eventuali interventi di ristrutturazione non dovrà essere superiore a ml l 0,50 con un numero di piani fuori terra non superiore a tre b) l 'indice di cubatura da prevedersi per i nuovi interventi non potrà superare la media consolidata dell'isolato di appartenenza. c) Distacchi dai fabbricati adiacenti ml. lO,OO Per l’individuazione della zona omogenea oggetto di P.P.E. potremo considerarsi U.M.I. interi isolati definiti dai confini stradali. Il P.P. potrà perciò estendersi al singolo isolato ed essere oggetto di proposte private attraverso l'istituzione del piano di recupero previsto dalla legge 457/78. Per le aree classificate B nelle tavole di piano già oggetto di lottizzazione, convenzionate o piani particolareggiati non completamente edificati valgono le norme e le prescrizioni dello strumento attuativo. L’appartamento in oggetto ubicato al Piano primo della Palazzina è costituito da cinque vani di cui il più grande di mq 16,81e cioè il soggiorno dove si trova anche la porta finestra per accedere al balcone; un arco di ml 2,10 divide la cucina di mq 7,56 dal soggiorno; un disimpegno di mq 1,44 permette di accedere alle tre stanze rimanenti e cioè una camera da letto di mq 9,81, un wc di mq 4,03 ed un’altra camera da letto di mq 11,77. Il fabbricato è una struttura a telaio in muratura composta da tamponature in muratura in blocchi tipo poroton. Lo stato di conservazione complessivo dell’immobile è buono. Le finiture sono di tipo economico ma in buono stato, gli infissi in alluminio anodizzato hanno doppi vetri e sono perlopiù composti da scuri anch’essi in alluminio. Le pavimentazioni sono in monocottura ad eccezione del bagno che presenta un rivestimento in ceramica smaltata bianca.

Tipo bene: IMMOBILE RESIDENZIALE

Categoria: ABITAZIONE DI TIPO CIVILE

Dettagli Bene

Foglio: 28

Particella: 147

Subalterno 1: 4

Allegati